OARE

Italian Historic Military Vehicles Club
A place where members of HMV, IMVCC, CVMS and all the other italian clubs of military vehicles can find a space for discussion

Moderator: pierino

Post Reply
User avatar
Newdriver
G-Sergeant Major
G-Sergeant Major
Posts: 184
Joined: Sat Mar 02, 2013 5:07 am
Location:

Re: OARE

Post by Newdriver » Mon Mar 18, 2013 3:42 pm

Ma secondo voi che ne sapete moooolto più di me, una OARE "doc", cioè nella configurazione in cui la utilizzava l'Esercito Italiano (STANAG e verde medio compresi) sarebbe omologabile ASI?

Una OARE "pittata" americana ovviamente no, perché sarebbe un falso (o meglio un'incongruenza) esattamente come una M201 a stelle e strisce. Ma una OARE-OARE, restaurata (anzi conservata) come il Motor Pool l'ha fatta) sarebbe omologabile?

Gregory
MB 377048, DoD est. 4 October 1944
US Army 1944-1946, Italian Police 1946-1959, civil-registered since 1962


User avatar
pierino
G-Lieutenant General
G-Lieutenant General
Posts: 6627
Joined: Mon Dec 16, 2002 6:07 am
Location: Milan, Italy

Re: OARE

Post by pierino » Mon Mar 18, 2013 4:01 pm

opportunamente documentando le modifiche - e solo quelle - effettuate [da OARE], io non avrei dubbi a dirti di sì.


ciao
maurizio
1941 Ford GP
1942 Ford GTB, matching #'s
1943 Huffman model 81
1943 R.I.A. Hand Cart M3A4
1943 Willys MB
1943 Highway Trailer K-38
1944 Ford GPW, matching #'s
1944 Cushman 39G
1944 Harley WLA
1944 Converto Dump 1/2 Ton
1944 VW TYP166 Schwimmwagen
1960 Willys MB-T
1943 Stinson L-5

User avatar
Newdriver
G-Sergeant Major
G-Sergeant Major
Posts: 184
Joined: Sat Mar 02, 2013 5:07 am
Location:

Re: OARE

Post by Newdriver » Mon Mar 18, 2013 4:07 pm

E' quello che spero. La difficoltà starebbe tutta nel separare le modifiche "fatte da OARE" da quelle "trovate sulla OARE" al momento del suo recupero. Ed essendo un mezzo sconosciuto ai più ... chi ci dice che il commissario di turno sarebbe in grado di capire/distinguere?

:-( Gregory
MB 377048, DoD est. 4 October 1944
US Army 1944-1946, Italian Police 1946-1959, civil-registered since 1962

User avatar
pierino
G-Lieutenant General
G-Lieutenant General
Posts: 6627
Joined: Mon Dec 16, 2002 6:07 am
Location: Milan, Italy

Re: OARE

Post by pierino » Mon Mar 18, 2013 4:11 pm

tu documenti, e lui verifica! :wink:


ciao
maurizio
1941 Ford GP
1942 Ford GTB, matching #'s
1943 Huffman model 81
1943 R.I.A. Hand Cart M3A4
1943 Willys MB
1943 Highway Trailer K-38
1944 Ford GPW, matching #'s
1944 Cushman 39G
1944 Harley WLA
1944 Converto Dump 1/2 Ton
1944 VW TYP166 Schwimmwagen
1960 Willys MB-T
1943 Stinson L-5

User avatar
pierino
G-Lieutenant General
G-Lieutenant General
Posts: 6627
Joined: Mon Dec 16, 2002 6:07 am
Location: Milan, Italy

Re: OARE

Post by pierino » Tue Mar 19, 2013 12:33 am

ho spostato su questo topic alcuni argomenti affrontati impropriamente (mea culpa) in altra posizione. a seguire le discussioni.

gotic line alarico wrote:...
purtroppo, anzi non purtroppo, ma per fortuna, il mio ferraccio è un'accozzaglia di pezzi messi insieme, ford, willys e anche oare :D :D :D mescolati per anno e marchi........ :D :D :D :D mi faccio una cultura con un mezzo solo....
uscita da un campo arar come vettura nel 45/46 e trasformata successivamente autocarro.... aggiunte in seguito capote italiana con sportelli e fiancate oare.... oltre che le immancabili fanalerie nato.....
newdriver wrote:La citazione di sportelli e fanaleria NATO vuol dire che la tua macchina è una OARE? La cosa mi interessa per la mia oramai incorreggibile mania ma anche per la precedete discussione in altro filone riguardo la possibilità che le "vetturette" EI fossero o meno passate per l'ARAR. Se hai elementi (date, targhe, numeri vari) mi piacerebbe conoscerli, anche in privato se preferisci.

Intanto un po' di invidia per chi ha già la Jeep ... io cerco ancora ...

Gregory
gotic line alarico wrote:Ho iniziato con una Munga e mi sono divertito un secchio, ottima minaccia andare con la munga ai raduni, per non farti partecipare ti garantisco che te la trovano loro una Willys...... poi sono riuscito, tramite un frequentatore di questo forum, gentaccia :D :D :D :D , a reperire una ford willys wof oare.... e chi piu' ne ha ne metta....

comunque dal libretto della mia si vede che è uscita da un campo arar, e usata da privati o ditte, quindi l'oare non l'ha vista neanche da lontano, malgrado cio' aveva gli orpelli tipici oare, segno che i ricambi surplus venivano immessi nel mercato civile....
oare, probabilmente conoscendo l'inventiva italica ne devono aver combinate di ogni dove, magari senza una standarizzazione ufficiale venivano modificate all'uopo, presumo, lasciate alla fantasia dei tecnici del reparto....

comunque le sigle del motore sono 4WA NI CR...... ai guru' l'arduo dilemma willys o ford?
pierino wrote:
gotic line alarico wrote:
comunque le sigle del motore sono 4WA NI CR...... ai guru' l'arduo dilemma willys o ford?

queste sono il numero dello stampo di fusione, e la composizione chimica del materiale...

guarda il numero, nell'ovale lato pax 1°quadrante, e i numeri, o il bollo tondo, stesso lato a metà, dietro. se, poi, vuoi usare la macchina fotografica è anche meglio. il monoblocco GPW era, tendezialmente, così marcato.


ciao
m
pierino wrote:
oare, probabilmente conoscendo l'inventiva italica ne devono aver combinate di ogni dove, magari senza una standarizzazione ufficiale venivano modificate all'uopo, presumo, lasciate alla fantasia dei tecnici del reparto....

senza niente di personale - sia chiaro - io vorrei sapere da cosa deriva tutta questa convinzione nell'altrui pressapochismo. le modifiche sulle macchine di epoca bellica erano sempre fatte sul campo di battaglia; viti e bulloni cambiavano in funzione di in quale secchio pescasse l'operaio; i changes, poi, erano frutto del caso... e, in ogni caso, erano in guerra, figurati se stavano a guardare 'ste cose...

mi è capitato di osservare, di studiare, la documentazione Ford relativa al cambio di una fascetta, se ben ricordo... mesi di scambio di veline (ricordate la carta carbone?) tra uffici, a motivare la necessità, la fattibilità ed i costi relativi ad un cambio, anche qui se ben ricordo, da $0,2...due centesimi.

purtroppo, è anche comprensibile che, laddove non arrivino le informazioni che si hanno, si tenda a svilire e ad abbassare di livello il tutto.

così che poi le informazioni, magari detenute per grazia divia dai guru (senza accento), siano spacciate per inutili... tanto si era in guerra, oppure vi era la fantasia italiota a fare il suo...

scusami il piccolo sfogo... ma noi, anche qui, dovremmo tendere alla maggior conoscenza... se vogliamo divertirci con i nostri mezzi, certo, si va a fare un po' di fuoristrada... se, invece, vogliamo considerare gli stessi delle piccole ma significative opere dell'ingegno umano, allora possiamo anche trovare una soddisfazione nella ricerca e comprensione del particolare. che poi questo atteggiamento possa non interessare tutti, è concesso. esiste il critico d'arte, o lo studioso di storia dell'arte che, guardando un capolavoro, vede molto di più di ciò che vedo io, povero ignorante... ma non per questo mi permetterei mai di sbeffeggiare chi ha deciso di investire parte degli anni concessici su questa terra in una migliore e più approfondita conoscenza.

quindi, please, piantamola un po' con 'sta faccenda dei guru (senza accento). questa è una passione che chiunque può affrontare come meglio crede (e ci mancherebbe) ed al livello che crede.
la mia soddisfazione, in particolare, è nell'imparare sia a restaurare i mezzi mettendoci le mani (e, tutto sommato, da autodidatta qual sono i miei sono belli a vedersi, storicamente corretti e vanno su strada), che nel capirci qualcosa senza preclusioni o fantasie...

e, anche qui, per tornare sull'argomento, l'Officina Automobilistica Riparazioni Esercito aveva dei protocolli da seguire per le proprie [inutili] modifiche che, per quanto mi consta, venivano applicati.
che, poi, le vetturette da loro modificate ed oggi in mano di qualcuno abbiano subiti ulteriori, disordinati interventi (e, questi, nei periodi con o senza stellette), è cosa che senz'altro può essere plausibilmente successa nei sessant'anni successivi di vita.

quindi, sfatiamo una volta per tutte il mito di un branco di meccanici che si avventava sulle jeeps modificando ad libitum.

a testimonianza di ciò, la copertina di uno dei manuali di mia conoscenza edito da OARE (sostanzialmente, la traduzione dell'ORD 9 SNL G503 del January 1944) e due immagini dei protocolli di conversione, modello 1bis e modello 2.

ciao
maurizio

Image

Image
pierino wrote:Interessante ... forse andrebbe spostato nel filone OARE :wink: :wink:
Peraltro concordo sul giudizio sintetico.
La cosa curiosa è che la data in copertina è 15 gennaio 1944, quindi ben prima che esistessero le OARE descritte all'interno (o che venisse liberata Bologna, sede dell'OARE) ...

Grazie!

Gregory
gotic line alarico wrote:Le mie "convinzioni" sono nate dal fatto che spesso non riesco a vedere una vettura oare "originale" uguale ad un'altra....

definiamo jeep oare, per quello che ho inteso io fino ad oggi, sono le vetture trasformate dalle officine dell'esercito con la sostituzione della scocca posteriore, creando il portello e presumo i 4 posti longitudinali alla vettura e l'abolizione della panca posteriore, la sostituzione della capotta con quella rialzata, lo spostamento della presa rimorchio ecc ecc ecc...

bene, il manuale dei ricambi postato, avendo data gennaio 1944 in italiano (hanno tradotto anche la data?),ammesso e non concesso che sia stato tradotto e distribuito in quel periodo ( presumo sia successivo alla fine del conflitto), penso abbia ben poco a che fare con le modifiche oare intese da me, probabilmente è un manuale ricambi in italiano per aiutare i tecnici a mantenere in efficienza i mezzi,presumo che nel 1944 e anche successivamente avessero altre rogne da gestire... i due protocolli di conversione sarebbe interessante conoscerne l'anno di adozione, in quanto il manuale n 4764 edito dallo stato maggiore dell'esercito, ispettorato generale della motorizzazione, anno 1948, riporta che le jeep sono praticamente le stesse macchine lasciate dagli alleati senza alcuna modifica sostanziale.....

successivamente al 1948, arriviamo alle oare come intese da me, vetture modificate senza uno "standard" identico per tutte, solo nelle foto delle vetture esposte nel museo, e quindi presumibilmente non toccate successivamente, si rilevano tamponi ferma parabrezza di fogge diverse, perlomeno tre, fanaleria non omogenea, vedi in particolare frecce laterali, pneus di diverso disegno, altre che ho potuto visonare avevano a dx o sx i tappi dell'impianto elettrico del rimorchio, i motorini tergicristallo montati sia rivolti verso il basso che verso l'alto, alcune "tagliate" nel posteriore, altre lasciate con il posteriore "chiuso" ecc ecc.... per quello mi sono sbilanciato nell'affermazione che ne abbiano combinate di ogni dove...
Purtroppo non ho ancora avuto il piacere di visionarne l'interno cofano, mi piacerebbe sapere se anche l'impianto elettrico sia stato modificato, magari passando da 6 a 12....
penso che le vetture modificate oare siano state un "tentativo" di standarizzare il materiale esistente( tra il 1948 e i primi anni 50) in attesa di vetturette nazionali (vedi ar52/matta , poi, magari, visto che ancora andavano benino, le abbiano tenute per usi di seconda linea fino ad esaurimento....
gotic line alarico wrote:Le mie "convinzioni" sono nate dal fatto che spesso non riesco a vedere una vettura oare "originale" uguale ad un'altra....
pierino wrote:perdonami, ma è un errore concettuale basare le proprie conoscenze su ciò che vedi (qualcun'altro, ricordo, era in passato specialista su tale metodo...).

ciò che vedi oggi è la sommatoria di innumerevoli non documentati, non registrati interventi. ove una pletora di meccanici ha infilato le mani (e la propria cosiddetta competenza) nella storia del mezzo...
definiamo jeep oare, per quello che ho inteso io fino ad oggi, sono le vetture trasformate dalle officine...
l'argomento non mi ha mai appassionato ma - finendo per rovinare irrimediabilmente il povero topic di Filippo che, povero, voleva solo mostrare il suo motore - per ciò che so OARE prendeva in carico per le modifiche previste i mezzi. modifiche assolutamente note e tabellate.

bene, il manuale dei ricambi postato, avendo data gennaio 1944 in italiano (hanno tradotto anche la data?),ammesso e non concesso che sia stato tradotto e distribuito in quel periodo ( presumo sia successivo alla fine del conflitto), penso abbia ben poco a che fare con le modifiche oare intese da me, probabilmente è un manuale ricambi in italiano per aiutare i tecnici a mantenere in efficienza i mezzi,presumo che nel 1944 e anche successivamente avessero altre rogne da gestire...

attenzione... il manuale che ho mostrato non riporta date di pubblicazione/edizione, ed è una mera copia dell'ORD 9 SNL G503, edizione 15Jan1944... chi ne fece l'integrale traduzione tradusse anche la data sulla copertina... senza rendersi conto del danno che avrebbe procurato 70 anni dopo nelle nostre fragili menti.

i due protocolli di conversione sarebbe interessante conoscerne l'anno di adozione, in quanto il manuale n 4764 edito dallo stato maggiore dell'esercito, ispettorato generale della motorizzazione, anno 1948, riporta che le jeep sono praticamente le stesse macchine lasciate dagli alleati senza alcuna modifica sostanziale.....

le due paginette mostrate sono contenute all'interno di una delle edizioni in mio possesso del manuale ... e documentano perfettamente gli interventi che erano previsti.
di più... in un'altra edizione, vi sono alcune note vergate a mano che specificano il tipo di intervento previsto in sede di revisione generale, che penso che sia la giustificazione adottata all'epoca per graziosamente fornire il lavoro alle Officine... (d'altronde, tutti tenevano famiglia... :roll: ) e, pezzo per pezzo, ciò che era da sostituire o eliminare. da qui, la mia ferma avversione per un'interpretazione eccessivamente liberale sulla qualità di tali interventi.

l'altro grazioso manualetto, invece, è un compendio tradotto del TM 9-803, e credo che fosse inteso come dotazione per le vetturette, per permetterne l'uso ai nostri marmittoni.

l'uso, quindi, mentre le Autofficine provvedevano alla revisione (e ammodernamento, secondo loro) dei mezzi.

bisognerebbe trovare qualcuno (io saprei anche chi) avesse memoria storica dei tempi e dei luoghi per raccontare come realmente andarono le cose... e/o trovare documentazione di supporto (che, ritengo, da qualche parte esista ancora).


successivamente al 1948, arriviamo alle oare come intese da me, vetture modificate senza uno "standard" identico per tutte, solo nelle foto delle vetture esposte nel museo, .... per quello mi sono sbilanciato nell'affermazione che ne abbiano combinate di ogni dove...

probabilmente, quelle poche macchine che ancora vediamo e consideriamo come jeep OARE originali sono semplicemente macchine che han poco vissuto dopo la loro revisione generale...


ciao
maurizio
gotic line alarico wrote:errore concettuale basare le proprie convinzioni su quello che si vede?
non penso che un meccanico si prenda la briga di rispostare una presa per il carrello, non credo che si prendano la briga di risostituire una parte gia sostituita come la parte posteriore della scocca senza lasciare tracce evidenti, non penso che spostino i tergi da sopra a sotto, i nostri mezzi molte volte parlano solo a guardarli con attenzione, le lavorazioni meccaniche hanno, avevano e avranno procedure riconoscibili e riconducibili ai metodi e ai risultati, la meccanica e i lamierati "parlano", a chi li sa ascoltare, a prescindere di quello che è scritto nei manuali..... che sicuramente sono utili per conoscere dati, ma sono figli della loro epoca, ergo non sono bibbie....

magari per non sporcare eccessivamente il topic di Filippo, continuaiamo la discussione in oare.... :D
snorkel wrote:
attenzione... il manuale che ho mostrato non riporta date di pubblicazione/edizione, ed è una mera copia dell'ORD 9 SNL G503, edizione 15Jan1944... chi ne fece l'integrale traduzione tradusse anche la data sulla copertina... senza rendersi conto del danno che avrebbe procurato 70 anni dopo nelle nostre fragili menti.
la cosa mi interessa hai prove a sostegno che fu tradotto piu tardi
pierino wrote:questa domanda mi ha un po' sconcertato... :roll:

cosa significa? dobbiamo forse ipotizzare che il manuale OARE italiano fu prodotto in coincidenza con l'edizione americana del 15 gennaio 1944, ovvero coevo con tale edizione??
...beh, la prima cosa che mi viene da pensare è che, se Bologna fu invero liberata dalle truppe alleate il 21 aprile del 1945, probabilmente 16 mesi prima all'OARE l'interesse del padrone pro-tempore era rivolto macchine di altra provenienza, marcianti al passo dell'oca... :lol:

ma, visto che probabilmente ho male inteso la domanda, diciamo qualcosa in più (sempre per amore della precisione):

- con legge 396 dell'11 marzo 1926, al Servizio Automobilistico Militare viene attribuita l'O.A.R.E. (OFFICINA AUTOMOBILISTICA REGIO ESERCITO) già esistente fin dal 1924
come Officina di costruzioni automobilistiche.

- nel 1930 l'OARE passa alle dipendenze del Servizio Tecnico Automobilistico

- nel 1940 la circolare 320 stabilisce il nuovo assetto dell'esercito che rimarrà tale fino a quando la DIREZIONE GENERALE ARTIGLIERIA E MOTORIZZAZIONE, costituita nel febbraio 1945, vedrà formarsi sotto di sè il 6° REPARTO RIPARAZIONI AUTO (6° R.R.A.), a seguito dello scioglimento dell'OARE in data 13 settembre 1945.

- il 16 gennaio del 1946, il 6° R.R.A cambia infine denominazione in OFFICINA AUTOMOBILISTICA RIPARAZIONI ESERCITO (OA.R.E.).

(fonte: E.I. Ispettorato Generale della Motorizzazione)


ergo... per rispondere alla tua domanda (comunque... 8) ) ... se l'OARE che compare in copertina è stata costituita nel 1946, quando questa ha pubblicato il manuale in oggetto datato 15 gennaio 1944, essa ha semplicemente ricopiato tale dato sul suo volume. la tesi che lo abbia pubblicato due anni prima della sua costituzione (quando ancora era REGIA...) mi ...sembrerebbe destituito da qualsiasi fondamento... :lol:


ho risposto bene?

ciao!
maurizio
snorkel wrote:direi di si ,resta comunque il fatto che di oare ne vedo,e viste tante difficilmente una uguale all'altra.resta comunque il fatto che non avendomi mai nemmeno interessato la cosa.....
riki wrote::?
newdriver wrote:Basarsi su ciò che si vede è un ottimo metodo, purché si sia certi di cosa si ha davanti agli occhi. Con questo intendo due cose:

- una jeep "civilizzata" post-EI potrebbe aver avuto modifiche non-OARE o comunque post-OARE, né più né meno di una MB/GPW usata da un'azienda privata;

- una jeep OARE potrebbe aver ricevuto modifiche minori (per esempio il Proiettore Oscurato) aggiuntive a quelle iniziali OARE ma comunque standard rispetto alla modifica stessa. In altre parole, la mancata standardizzazione non starebbe nel puro fatto di montare Proiettori Oscurati analoghi a quelli dell'AR76 quanto di montarli in modo diverso su ciascun esemplare. Invece, come ha scritto Maurizio a proposito della sua radio americana con i fori esattamente come da normativa, probabilmente uno standard (per quanto applicato solo alle ultime 100 - poniamo - auto in servizio) c'era. E' solo che noi non lo conosciamo e, al tempo stesso, non abbiamo visto abbastanza OARE da poterci fare un'idea sistematica di date, quantitativi, modifiche.

L'OARE purtroppo ha chiuso anni fa e la documentazione ivi presente è andata perduta, mi dicono nell'ordine di svariati container di carte. Purtroppo nel 2003 io stavo ancora pensando al centenario dei Fratelli Wright ..

Gregory
pierino wrote:
Newdriver wrote:..

L'OARE purtroppo ha chiuso anni fa e la documentazione ivi presente è andata perduta, mi dicono nell'ordine di svariati container di carte. Purtroppo nel 2003 io stavo ancora pensando al centenario dei Fratelli Wright ..

Gregory

oh, yes,....


Image


ciao
maurizio
1941 Ford GP
1942 Ford GTB, matching #'s
1943 Huffman model 81
1943 R.I.A. Hand Cart M3A4
1943 Willys MB
1943 Highway Trailer K-38
1944 Ford GPW, matching #'s
1944 Cushman 39G
1944 Harley WLA
1944 Converto Dump 1/2 Ton
1944 VW TYP166 Schwimmwagen
1960 Willys MB-T
1943 Stinson L-5

User avatar
Newdriver
G-Sergeant Major
G-Sergeant Major
Posts: 184
Joined: Sat Mar 02, 2013 5:07 am
Location:

Re: OARE

Post by Newdriver » Tue Mar 19, 2013 9:24 am

jeep2.jpg
jeep2.jpg (57.57 KiB) Viewed 3781 times
Questa foto, apparsa in un mio articolo sul Poligono Interforze del Salto di Quirra (PISQ), mostra una Jeep che traina un missile. La foto fu inserita dalla redazione di Rivista Aeronautica e quindi finora non ci avevo fatto caso, né saprei su due piedi datarla. L'ho ritrovata sul web. A giudicare dal sopralzino del parabrezza potrebbe essere una OARE, peraltro priva di portone. A parte questo, potrebbe essere la prima foto nota di una Jeep dell'Aeronautica Militare. Per me potrebbe essere la quadratura del cerchio: OARE, Forza Armata preferita, colorazione inconsueta ... Se solo cambiare i colori a una Jeep sana non fosse contrario ai miei principi!

Gregory
MB 377048, DoD est. 4 October 1944
US Army 1944-1946, Italian Police 1946-1959, civil-registered since 1962

User avatar
pierino
G-Lieutenant General
G-Lieutenant General
Posts: 6627
Joined: Mon Dec 16, 2002 6:07 am
Location: Milan, Italy

Re: OARE

Post by pierino » Tue Mar 19, 2013 10:19 am

Newdriver wrote: ...Per me potrebbe essere la quadratura del cerchio: OARE, Forza Armata preferita, colorazione inconsueta ... Se solo cambiare i colori a una Jeep sana non fosse contrario ai miei principi!

Gregory

eh, ...non me lo dire... 8)

trovata in azienda, 15 anni fa...

ciao
maurizio


p.s. "Roma-97921" , credo... vuoi fare una ricerca all'archivio storico dell'ACI?
p.p.s. dovrebbe essere un telaio Willys...

Image
1941 Ford GP
1942 Ford GTB, matching #'s
1943 Huffman model 81
1943 R.I.A. Hand Cart M3A4
1943 Willys MB
1943 Highway Trailer K-38
1944 Ford GPW, matching #'s
1944 Cushman 39G
1944 Harley WLA
1944 Converto Dump 1/2 Ton
1944 VW TYP166 Schwimmwagen
1960 Willys MB-T
1943 Stinson L-5

User avatar
Newdriver
G-Sergeant Major
G-Sergeant Major
Posts: 184
Joined: Sat Mar 02, 2013 5:07 am
Location:

Re: OARE

Post by Newdriver » Tue Mar 19, 2013 10:35 am

Che meraviglia! Immagino (immagino) che sia Ciampino. Mi segno la targa per futuri approfondimenti, ma temo che non ci sia un database accessibile a costi accessibili ai comuni mortali. Per il RAN, oggi SRA, ogni ricerca sul Certificato d'Immatricolazione degli aerei andava fatta in carta da bollo. Indovina dopo quanto tempo ho smesso?

Gregory
MB 377048, DoD est. 4 October 1944
US Army 1944-1946, Italian Police 1946-1959, civil-registered since 1962

User avatar
giampi75
Sergeant Major of the Gee
Sergeant Major of the Gee
Posts: 451
Joined: Sat Jul 16, 2011 3:28 am
Location: Italy

Re: OARE

Post by giampi75 » Tue Mar 19, 2013 10:46 am

pierino wrote:
Newdriver wrote: ...Per me potrebbe essere la quadratura del cerchio: OARE, Forza Armata preferita, colorazione inconsueta ... Se solo cambiare i colori a una Jeep sana non fosse contrario ai miei principi!

Gregory

eh, ...non me lo dire... 8)

trovata in azienda, 15 anni fa...

ciao
maurizio

p.s. "Roma-97921" , credo... vuoi fare una ricerca all'archivio storico dell'ACI?
p.p.s. dovrebbe essere un telaio Willys...

Image

con tutti quei rimorchi.....

ma hai trovato la foto o la jeep 15 anni fa?
penso la foto .... perchè altrimenti dovrebbe essere nel tuo garage adesso :wink:
ciao
Giampi

1942 Willys MB script
1940 Moto Guzzi ALCE

User avatar
Newdriver
G-Sergeant Major
G-Sergeant Major
Posts: 184
Joined: Sat Mar 02, 2013 5:07 am
Location:

Re: OARE

Post by Newdriver » Wed Mar 20, 2013 12:49 am

Trovata su Flickr, fotografata da Patrick Giesta a un raduno a San Felice (Bolzano; St Felix per i germanofoni). Dalle portierine e parabrezza rialzato sembra una OARE, ma ulteriormente modificata per l'uso da parte dei locali vigili del fuoco volontari con sponda posteriore ribaltabile, gruppi ottici e ruote non standard ... Devo dire che di fronte a queste cose anche il mio rispetto per il veicolo in continuità d'uso vacilla non poco. Sembrano mancare le targhette. Curiosamente pur sembrando ancora in uso non ha neppure targa.

Gregory
8194798321_62690dde64_z.jpg
8194798321_62690dde64_z.jpg (219.48 KiB) Viewed 3764 times
8195888570_3e4fb00095_z.jpg
8195888570_3e4fb00095_z.jpg (205.74 KiB) Viewed 3764 times
MB 377048, DoD est. 4 October 1944
US Army 1944-1946, Italian Police 1946-1959, civil-registered since 1962

User avatar
Newdriver
G-Sergeant Major
G-Sergeant Major
Posts: 184
Joined: Sat Mar 02, 2013 5:07 am
Location:

Re: OARE

Post by Newdriver » Thu Mar 21, 2013 12:13 pm

Su internet ho trovato l'album fotografico http://it.fotoalbum.eu/aleste/a376736/00000089 di tale "aleste", proprietario - sembrerebbe - di una OARE priva di portine ma ancora munita delle targhette e (almeno così pare in alcune immagini) del parabrezza rialzato. Purtroppo la targa è oscurata. Qualcuno per caso riconosce l'auto o conosce Aleste?

Gregory
MB 377048, DoD est. 4 October 1944
US Army 1944-1946, Italian Police 1946-1959, civil-registered since 1962

User avatar
pierino
G-Lieutenant General
G-Lieutenant General
Posts: 6627
Joined: Mon Dec 16, 2002 6:07 am
Location: Milan, Italy

Re: OARE

Post by pierino » Thu Mar 21, 2013 1:02 pm

aleste.57 è iscritto a questo sito, ma il suo ultimo post è del maggio dello scorso anno...

molti, però, lo conoscono. a patto che tu non gli parli di... sterzo della jeep ... :lol: ...puoi cercarlo e mandargli un PM o una mail!

ciao!
maurizio
1941 Ford GP
1942 Ford GTB, matching #'s
1943 Huffman model 81
1943 R.I.A. Hand Cart M3A4
1943 Willys MB
1943 Highway Trailer K-38
1944 Ford GPW, matching #'s
1944 Cushman 39G
1944 Harley WLA
1944 Converto Dump 1/2 Ton
1944 VW TYP166 Schwimmwagen
1960 Willys MB-T
1943 Stinson L-5

User avatar
aleste.57
G-Sergeant Major
G-Sergeant Major
Posts: 154
Joined: Fri Nov 13, 2009 7:13 am
Location: Appennino TOSCO-EMILIANO (Italy)

Re: OARE

Post by aleste.57 » Fri Mar 22, 2013 3:54 am

Buongiorno Gregory e buongiorno a tutti gli amici del forum.

La mia Willys MB OARE è a tua disposizione per una visione diretta quando vuoi.
Se impossibilitato a raggiungermi ti fornirò, nei prossimi giorni, tutti i dati da te richiesti ed in mio possesso.

Ti anticipo solamente che questa Jeep fu acquistata nel 1962 dal medico del paese ed utilizzata per attività venatoria
e ritengo che nulla di sostanziale sia stato tolto o aggiunto durante i 46 anni di utilizzo dell' unico proprietario.

Acquistata da me nel 2008, è stata revisionata nella meccanica ed a tutt' oggi, nonostante numerosi tentennamenti
a riportarla nella livrea originale, è rimasta tale quale.
Lungi dal potere definire la Jeep come "originale OARE" posso dire che è un esempio di ex OARE con le minime e necessarie modifiche per immatricolarla civile.

Buon lavoro
Alessandro
Un saluto dall' Appennino Tosco-Emiliano
Alessandro

User avatar
Newdriver
G-Sergeant Major
G-Sergeant Major
Posts: 184
Joined: Sat Mar 02, 2013 5:07 am
Location:

Re: OARE

Post by Newdriver » Fri Mar 22, 2013 6:35 am

GRAZIE!

Soprattutto grazie per l'entusiasmo e la disponibilità. Al momento non so quando sarò di passaggio a Bologna, ma ti metto sul radar e appena sono da quelle parti cerchiamo di organizzare l'incontro con la OARE. Se mi mandi i dati intanto mi porto avanti con la "banca dati" OARE che sto cercando di costruire. Il primo dato interessante è la data 1962, segno forse che l'auto deve essere stata in uso a lungo - magari fino all'arrivo delle prime AR59?

Grazie ancora e a presto - speriamo che anche altri siano incoraggiati a svelare il segreto delle loro OARE :wink: :wink:

Gregory
MB 377048, DoD est. 4 October 1944
US Army 1944-1946, Italian Police 1946-1959, civil-registered since 1962

User avatar
Newdriver
G-Sergeant Major
G-Sergeant Major
Posts: 184
Joined: Sat Mar 02, 2013 5:07 am
Location:

Re: OARE

Post by Newdriver » Fri Mar 29, 2013 3:31 pm

Oggi mi è arrivato il libro di Paul Gaujac La Jeep dans l'Armée francaise, tome I De 1943 à 1954 . Il punto forte è naturalmente l'iconografia, composta di foto tratte al 90% dagli archivi militari francesi (ECPAD) e interamente relativa a MB/GPW originali usate dalle forze armate francesi, fino all'Indocina. A parte un paio di MC/M38 prese per MB e una Jeepster per una elaborazione campale, qualche immagine ripetuta e qualche didascalia fuori posto, il testo introduttivo non molto originale, si tratta in gran parte di materiale fresco e rinfrescante.

Il motivo per cui cito il libro sotto l'argomento OARE è la foto in basso a p.143, che mostra auto della Gendarmeria a Bourail nel 1960. Ebbene quella a sinistra (targa 81514*) ha il parabrezza rialzato che in Italia è associato alle OARE, mentre quella a destra (815145) ha il parabrezza dell'altezza standard americana. Aggiungo che a p.141 è raffigurata la jeep 815103, pure con parabrezza rialzato.

Si tratta delle uniche che mostrano tale caratteristica, non spiegata nelle didascalie.

Gregory
Bourail 1960.jpg
Bourail 1960.jpg (224.43 KiB) Viewed 3686 times
MB 377048, DoD est. 4 October 1944
US Army 1944-1946, Italian Police 1946-1959, civil-registered since 1962


Post Reply

Return to “IHMVC”

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests